L’ ACQUA

BENESSERE con L’ACQUA ALCALINA

scala-alcalina

Un’appropriata alimentazione e idratazione conserva tutte le nostre cellule sane ed il
pH in equilibrio.
La cosa più importante che si può fare per stare sani, è bere acqua ed in abbondanza.
L’acqua è di estrema importanza per diventare e rimanere sani. Ma la qualità dell’acqua
da rubinetto e imbottigliata, sta velocemente peggiorando.
La cattiva qualità dell’acqua può, effettivamente, renderci malati e stanchi.
I nostri corpi sono costituiti per il 70% di acqua ossia ne contengono da 38 a 49 litri.
È necessario mantenere ogni cellula del nostro corpo, adeguatamente idratata, se
vogliamo godere di una buona salute.
Le cellule del nostro corpo sono sane, si i fluidi in cui sono immerse é di qualità alcalina
equilibrata.
Quasi tutta l’acqua facilmente reperibile è acida ed acidificherà i nostri corpi, quindi
non potrà fungere da tampone né potrà aiutarvi ad espellere l’acido dal nostro
organismo.
L’acqua alcalina, invece, neutralizza i rifiuti acidi accumulati per effetto
dell’alimentazione e del metabolismo e, se consumata giornalmente in associazione con
una buona dieta, rimuove delicatamente gli acidi dal corpo.
Sfortunatamente, l’acqua che ci serve non fuoriesce dal nostro rubinetto è nemmeno
quella imbottigliata.
Dobbiamo responsabilizzarci per assumere acqua salubre.
Si può dire che per fortuna, esistono dei metodi per purificare l’acqua che ognuno può
eseguire a casa.
L’acqua alcalina
Oltre a dover essere priva di agenti inquinanti, la nostra acqua occorre che sia alcalina
cioè con un pH superiore a 7.
Come pH ideale, si può consigliare, acqua che abbia almeno pH 9,5 .
Per coloro che sono afflitti da gravi condizioni di salute, un pH da 11,5 a 12,5.
Gran parte delle acque di rubinetto ed imbottigliate, tuttavia, non arrivano nemmeno
al pH neutro 7.
Il miglior modo per ottenere la migliore acqua è tramite un apparecchio di
ionizzazione dell’acqua, processo chiamato alcune volte anche elettrolisi.
La ionizzazione o l’elettrolisi, inverte la carica della comune acqua, da positiva in
negativa, rompendo i legami dei cluster, in genere rimpicciolendo questi gruppi a 4 – 6
molecole. Ciò non solo innalza l’ORP (oxidative reduction potential), creando un acqua
caricata elettro-chimicamente, ma, anche, il pH dell’acqua, rendendola più alcalina.
Un’altra tecnologia utilizzata è il sistema ad osmosi inversa. Si tratta di un processo
di ultrafiltrazione che purifica l’acqua dalle sostanze chimiche tossiche e dall’eccesso
di minerali. Queste unità non alcalinizzano e non energizzano l’acqua.
Ma probabilmente sono economicamente più accessibili. Se usate un sistema ad osmosi
inversa, si consiglia di aggiungere le gocce di pH alcalino concentrato all’acqua filtrata
le quali ne alzeranno il potenziale elettrochimico abbassandone la concentrazione di
protoni o idrogeno.
Le gocce di pH alcalino concentrato si possono trovare presso i negozi di cibo
biologico, è il modo più economico e a la mano di qualunque persona.
Quindi, si filtra l’acqua con filtri di elevata qualità ed si usa le gocce di pH alcalino
concentrato per portare il pH dell’acqua a 9 o 10.
Qualsiasi acqua sia utilizzata, è possibile renderla più alcalina con l’aggiunta delle
gocce di pH alcalino concentrato come:
quelle al bicarbonato di sodio/potassio (NaHCO3 o KHCO3) o
quelle contenente cloriti di sodio (NaClO2).
Quando si usa una soluzione al 5% di cloriti di sodio (NaClO2), si consiglia, 15 gocce
per ogni litro di acqua, della soluzione previamente preparata.
Con il bicarbonato di sodio/potassio, preparare una soluzione al’8% , e si consiglia, 5
gocce per litro.
Oppure anche il normale bicarbonato di sodio e/o potassio, serve a alcalinizzare il
acqua, una punta di coltello per ogni litro e mezzo.
Un modo di misurare il PH è utilizzando le cartine che si possono comprare in farmacia
o erboristeria, cosi possiamo valutare correttamente il dosaggio a utilizzare delle
diverse opzioni, anche per preparare il acqua alcalina di accordo al nostro stato di
salute.
Al di là dei notori benefici che si conseguono con il acqua alcalina come catalizzatore
di ossigeno nel nostro organismo, alcalinizzando, neutralizzando, ed equilibrando il pH
del corpo, NON e conveniente prenderla durante i pasti, già che la nostra digestione
ha bisogno di un ambiente acido per digerire gli alimenti, per questo motivo è
importante vere il acqua alcalina lontani dei pasti.